MY FOCHISTA

Come si pulisce il camino

Certo, esiste ancora la figura dello spazzacamino, ma perché non proviamo a fare da soli? Ecco due soluzioni pratiche ed efficaci per un camino pulito ed efficiente

come pulire il camino

La combustione produce sempre scorie che si accumulano nella stufa o nel camino e nella canna fumaria: pertanto bisogna provvedere periodicamente a un’efficace pulizia.

La cosa migliore è affidarsi a uno spazzacamino professionista ma si può, con molte cautele, fare anche da soli, basta ricorrere ai prodotti giusti.

Foschista propone due soluzioni pratiche e sicure.

La prima: il Trattamento Spazzacamino, indicato soprattutto per le pulizie più radicali, ad inizio e fine stagione.
Il Trattamento Spazzacamino elimina i residui catramosi, migliora il tiraggio del camino e riduce il pericolo di incendio. Basta accendere il fuoco nel camino, attendere che si formino le braci, appoggiarvi il Trattamento Spazzacamino che si accenderà in pochi istanti.
Il Trattamento brucerà per circa 90 minuti emanando fumi che, lentamente, staccheranno i depositi e le incrostazioni dalla canna fumaria, svolgendo un’azione di pulizia catalitica. Nei giorni successivi, i residui di catrame cadranno nel focolare, mentre quelli rimasti sulle pareti si essiccheranno perdendo la loro infiammabilità. Il Trattamento va bruciato interamente.

Seconda soluzione: le bustine Antifuliggine, più adatte per una pulizia frequente. Sono facilissime da usare: basta gettare, senza aprirla, una bustina monodose sulla fiamma del camino o della stufa a legna, senza sporcarsi e senza rischiare scottature pericolose.